Barcaluna (’04)

Barcaluna di Marco ChiericiTerminato nel 2004 e pubblicato da Sassoscritto Editore di Firenze (presente alla Fiera Internazionale del Libro di Torino 2004 con una bellissima prefazione del Prof. Enrico Nistri) è un originale zibaldone dedicato alla figlia, la quale diede lo spunto per il titolo: aveva solo sette anni quando a Venezia vide una gondola per la prima volta e la definì Barcaluna, una barca a forma di luna. Da lì ne uscì una personalissima lettera, una lettera lunga un libro.

Alcuni frammenti:

…ero già gravido della mia Barcaluna vernina, di me medesimo amasio…

…..la tragedia è che ci stiamo abituando a morire di cancro e lo accettiamo senza rignare al mondo le cause…

…io ho un convincimento fondamentale: life after life.

…qualsiasi cosa succeda, voglio che tu sappia che non ho mai smesso di amarti…

..vorrei correre per il mondo a cavalcioni di un Harley, sono seccato di questo mortorio…

..il presente non esiste figlia mia,noi viviamo per avere un bel passato,non è buffo?

Briciole di prefazione

Tratto saliente del carattere di Chierici è la consapevolezza che la vita è un bene troppo prezioso per poterne disperdere anche i frammenti più minuti, per cui registrarne ogni emozione è il solo modo degno per evitare che ci sfugga di mano.

“Noi viviamo per avere un bel passato”: in questo splendido aforisma, che da solo giustificherebbe un libro, è il significato più profondo di questo zibaldone.

Chierici ha adottato un registro lessicale piacevolmente vario, spaziando dall’ordinario turpiloquio a vocaboli desueti restituiti alla loro dignità, tenere favole e citazioni latine e apologhi ecologisti.

L’autore di Barcaluna crede nella necessità di una difesa dell’occidente dalla colonizzazione musulmana. Al rischio paventato di Oriana Fallaci, che l’Europa si faccia Eurabia, preferisce che il Vecchio Continente si riconosca in un Euramerica.

…ha la convinzione che il tempo sottratto alla lettura sia tempo sottratto alla vita.

.si è trovato ad avere quarant’anni l’Undici Settembre….e..a sedici anni pianse la morte di Elvis Presley.

Dietro questo zibaldone c’è un altro intento: l’obiettivo di salvare il passato e con esso i suoi frammenti di felicità, perché – come ricorda alla figlia nella conclusione del libro – “ i ricordi scritti non saranno sbiaditi dal tempo, ma rimarranno vivi”

Il fascino di Barcaluna è la capacità di contagiare una non comune voglia di vivere.

Prof. Enrico Nistri

E’ POSSIBILE ORDINARE IL LIBRO ANCHE SCRIVENDO AL SOTTOSCRITTO marcochierici@libero.it E TI ARRIVERA’ COMODAMENTE A CASA, se gradisci con una dedica personalizzata, con pagamento alla consegna (costo 15 € + s.p.)

Oppure RICHIEDERLO IN TUTTE LE LIBRERIE ITALIANE.